Come Appendere i Quadri Sopra il Divano

Rate this post

Appendere i Quadri e arredare la parete sopra il divano è un’attività che può trasformare l’aspetto e la sensazione del tuo soggiorno. Sebbene possa sembrare un compito semplice, richiede attenzione ai dettagli, un occhio artistico e un approccio ponderato per assicurare che il risultato finale sia esteticamente piacevole e funzionale. In questo articolo, esploreremo i vari aspetti da considerare per appendere i quadri sopra il divano in modo professionale e informale.

La Scelta dei Quadri

Come Appendere i Quadri Sopra il Divano? Prima di tutto dobbiamo pensare alla scelta dei quadri.

Dimensioni e Proporzioni

La selezione delle opere d’arte è il primo passo, i quadri devono essere in armonia con le dimensioni del divano e dello spazio disponibile. La regola generale è che le opere d’arte dovrebbero occupare circa 2/3 della lunghezza del divano. Questo assicura che la composizione sia proporzionata e non sovraccarichi la parete, per un divano lungo 200 cm, cerca di riempire uno spazio di circa 130 cm con i tuoi quadri.

Una serie di stampe piccole può creare un interessante effetto galleria, che aggiunge dinamismo e varietà visiva, mentre con un solo quadro grande, l’effetto sarà audace, diventando il punto focale della stanza.

Colori e Tonalità

I colori dei quadri dovrebbero complementare o contrastare piacevolmente con la palette del tuo soggiorno, se la stanza ha tonalità neutre, considera quadri con colori vivaci per creare un punto focale. Se invece il soggiorno è già ricco di colori, scegli quadri con tonalità più soft o monocromatiche per non appesantire l’ambiente.

Stili e Cornici

Scegli uno stile che si sposi con il design generale della stanza, le cornici possono aggiungere ulteriori dettagli e rifiniture, contribuendo all’armonia complessiva del design. Le cornici dorate o argentate possono aggiungere un tocco di eleganza, mentre quelle in legno possono creare un effetto più rustico e accogliente.

Le Proporzioni Giuste

Per ottenere un ambiente armonioso, è fondamentale considerare le dimensioni e le proporzioni dei quadri rispetto al divano. Come già accennato, le opere d’arte dovrebbero occupare circa due terzi della lunghezza del divano, questo equilibrio visivo evita di sovraccaricare la parete e di lasciare uno spazio vuoto che potrebbe risultare poco funzionale.

A che Altezza Posizionare i Quadri?

Il posizionamento dei quadri alla giusta altezza è cruciale per un impatto visivo ottimale, seguendo la regola della linea mediana, i quadri dovrebbero essere appesi in modo che il loro centro si trovi a circa cinque ottavi dall’altezza del pavimento, per esempio, in un soggiorno con un’altezza del soffitto di 270 cm, i quadri andrebbero appesi a circa 160/170 cm dal pavimento. Questa altezza permette di godere delle opere sia da seduti sul divano che in piedi nella stanza.

Se la parete dietro al divano è particolarmente ampia, considera l’idea di utilizzare più quadri per riempire lo spazio in modo equilibrato, evitasndo così la sensazione di vuoto e rendendo l’ambiente più accogliente.

Come Appendere i Quadri

Creare una Composizione

Prima di mettere il primo chiodo, è importante definire su carta come disporre i quadri sulla parete dietro al divano, raggruppa i quadri che vuoi appendere e crea la composizione a terra, proprio ai piedi della parete davanti al divano. Studia gli accostamenti e come allinearli tra di loro, puoi inserire i quadri all’interno di una figura immaginaria come un quadrato o un rettangolo, allinearli tutti ai loro profili superiori o inferiori, oppure distribuirli sotto e sopra un asse centrale.

Distanze e Allineamenti

L’altezza da terra per i quadri dovrebbe assestarsi tra i 110 e i 120 cm, ossia tra i 20 e i 30 cm al di sopra del margine superiore del divano. Mantieni almeno 5 cm di distanza tra i quadri per creare una composizione armoniosa senza sembrare troppo caotica e affollata.

Se preferisci una composizione asimmetrica, distribuisci i quadri in modo casuale all’interno di un perimetro, questo può aggiungere dinamismo e un tocco personale al tuo soggiorno.

Altre Idee per Occupare lo Spazio Sopra il Divano

Specchi

Se l’idea di foto e poster non ti entusiasma, considera l’uso di specchi, una composizione di specchi vintage di differenti forme, dimensioni e stili può creare un effetto unico e affascinante. Uno specchio grande può riflettere la luce e ampliare visivamente lo spazio del tuo soggiorno.

Sottopiatti e Cesti

Per uno stile boho-chic ed eclettico, sottopiatti e cesti in rattan e vimini possono essere una scelta eccellente, creano un ambiente caldo e accogliente, perfetto per un ambiente rilassante.

Mensole

Se hai tanti libri e piante, potresti orientarti su una o più mensole con fissaggio invisibile, sulle quali riporre libri, oggetti decorativi e piante. Questa soluzione è funzionale e decorativa, aggiungendo un tocco personale al tuo soggiorno.

Esempi di Composizioni

Vediamo alcuni esempi di composizioni di quadri per ispirarti:

Composizione Simmetrica

Una composizione simmetrica è ideale se hai quadri di dimensioni e stili simili, allinea i quadri su una linea immaginaria centrale, mantenendo le stesse distanze tra di loro, così otterrai un effetto ordinato e armonioso.

Composizione Asimmetrica

Se invece vuoi un effetto più dinamico e meno formale, scegli una composizione asimmetrica, distribuisci i quadri in modo casuale all’interno di un perimetro definito, creando un equilibrio visivo senza un allineamento rigido.

Uso di Diverse Dimensioni

Combina quadri di diverse dimensioni per aggiungere varietà, puoi avere un grande quadro centrale, affiancato da quadri più piccoli. Questo crea un effetto interessante e multidimensionale.

Temi e Colori

Scegli quadri che seguano un tema o una palette di colori specifica, unificando così la composizione e rendendo la parete sopra il divano un punto focale coerente e attraente.

Considerazioni Finali

Appendere i quadri sopra il divano richiede attenzione e pianificazione, considera sempre le dimensioni, i colori, le cornici e le proporzioni per creare una composizione armoniosa e piacevole. Che tu scelga una grande opera singola, una composizione di stampe più piccole, o altre decorazioni come specchi o mensole, l’obiettivo è esprimere il tuo stile personale e creare un ambiente accogliente e visivamente interessante.


Pubblicato

in

INDICE